Dicono di Noi: Intervista alla creatrice di Bio Mondo sul Messaggero Veneto!

Dicono di Noi: Intervista alla creatrice di Bio Mondo sul Messaggero Veneto!

Dici Bio Mondo e dici Stevia. Quella pura, biologica, certificata. “La nostra stevia non è quella del supermercato, lavorata ed estratta con prodotti chimici”, dichiara Daniela Favero, fondatrice e titolare dell’azienda Friulana Bio Mondo, nata nel 2012 a Porcia, con lo scopo di creare benessere grazie a prodotti naturali. “Crediamo in uno stile di vita sano, equilibrato, sostenibile, in armonia con la natura e l’ambiente”, sottolinea la fondatrice che, con orgoglio, annuncia che da fine giugno potrà vantare il primo raccolto, pari a 15 ettari, di foglie italiane di Stevia, direttamente da Petrosino, in provincia di Trapani.

Priva di zuccheri, grassi e calorie, la Stevia, quella pura, non trattata chimicamente, quella che arriva dall’Italia e dai Paesi Europei (“Non Dalla Cina, come il 90% di quella che si trova nei circuiti industriali”, precisa) è utilissima non solo per i diabetici, che non dispongono di altre chance, ma anche per chi vuole aderire ad u corretto stile di vita, nelle sue varie eccezioni, sia per intolleranze sia per scelte etiche, dal gluten free, al no ogm, dal palm oil free al vegan.
Nel santuario del Bio Mondo, dove il basso indice glicemico regna sovrano coerentemente alle raccomandazioni internazionali, si possono trovare la Stevia pura e i suoi derivati in in foglia intera, taglio tisana, macinata fine e micronizzata con l’utilizzo di micronizzatori criogenici al fine di conservare integre tutte le funzioni organolettiche funzionali.

“IL PROGETTO E’ DI POTER DARE VITA AL PRIMO IMPIANTO D’ESTRAZIONE IN ITALIA UTILIZZANDO SOLO FOGLIE DI STEVIA ITALIANE”

In questo luogo dove lo star bene e il vivere in salute son un must, sono presenti diverse qualità di stevia a livello organolettico e di contenuto di stevioglicosidi in base all’impiego finale: alimentare, farmaceutico, erboristico, estrattivo, cosmetico e per alimentazione animale. Sono già in commercio, dopo alcune sperimentazioni, collutorio e dentifricio con Stevia, da Ottobre - annuncia la titolare – i cittadini potranno trovare da noi i primi prodotti ad uso cosmetico, mentre, per quanto riguarda gli amici animali, “stiamo collaborando con l’Università di Udine per realizzare diverse varianti – non solo la foglia – per l’alimentazione animale visto che i benefici sono riconosciuti da studi internazionali sia sull’essere umano che sugli animali, ma vorremmo avviare nostri studi italiani”.

 


Il progetto è quello di poter dare vita al primo Impianto di Estrazione in Italia, utilizzando solo foglie di Stevia Italiana (attualmente Bio Mondo si avvale di un Centro di Estrazione in Francia). Si tratta di un obbiettivo che necessita finanziamenti per i quali la titolare formula un appello: “Sarebbe un primato non da poco riuscire a mettere in rete alcune realtà italiane, certo è che abbiamo bisogno di finanziatori”.  Irene Giurovich

                           ------------------------------------------------------------

La nostra Stevia non è quella del supermercato, che viene lavorata ed estratta con prodotti chimici“.
Il nostro è un prodotto puro e biologico, a basso contenuto glicemico.
Il nostro progetto è un impianto di estrazione tutto italiano!
L’intervista a Daniela Favero su UP Economia del Messaggero Veneto.